Cosa devi fare prima d’iniziare a truccarti

Il primo passo prima d’iniziare a truccarti è curare e preparare la tua pelle!

Se non prepari la tua pelle, tutto ciò che applichi sarà di breve durata o sembrerà opaco e strutturato. Una volta che hai preparato tutto il viso, puoi passare agli ombretti. Anche se le sopracciglia sono vitali, sono gli occhi dove l’impatto del viso cade con una percentuale molto alta, ecco perché dobbiamo sistemarli perfettamente.

prima di iniziare a truccarti è curare e preparare la tua pelle!

scegliete le tonalità che volete. Per ottenere un trucco degli occhi perfetto, si consiglia di utilizzare tre colori della stessa gamma, dal più chiaro al più scuro. Infine, scegli una quarta tonalità molto chiara e luminosa per illuminare la zona del solco lacrimale e l’arco del sopracciglio. Usate due pennelli, uno per applicare le ombre e uno per sfumare. Uno degli errori più comuni è quello di non fondere le ombre. Tuttavia, questo è un passo fondamentale per ottenere un buon trucco degli occhi. Altrimenti, l’ombra sembrerà innaturale e creerà il temuto effetto procione.

Usando la più chiara delle tre tonalità che hai scelto, applica quest’ombra nell’incavo dell’occhio e mescola bene con un pennello smudger.

Applicare l’ombra principale su tutta la palpebra. Questa tonalità sarà la tonalità predominante del trucco. In questo caso, utilizzare un pennello piatto per depositare il prodotto su tutta la palpebra, sfumando bene per ottenere un risultato naturale e ridurre l’eccesso di prodotto.

Applicare la tonalità più scura nell’angolo esterno dell’orbita, proprio dove finisce l’osso, e mescolare delicatamente per evitare sbavature.

Infine, per dare un tocco di luce e illuminare gli occhi, applica un’ombra molto leggera e luminosa nella zona del solco lacrimale e dell’arco del sopracciglio.

Prima d’iniziare a truccarti studia la tua pelle e prendersene cura

Per prima cosa devi determinare il tuo tipo di pelle: è secca, grassa, normale o mista? Non è difficile dirlo. La prima è una pelle che non produce abbastanza sebo: non ti farà mai brillare, ma al contrario, se non è correttamente idratata, “tira” e possono formarsi delle squame agli angoli del naso e della bocca.

Capire il colore e il sottotono e a chi doversi ispirare

Il primo grande scoglio lo abbiamo superato. Eccoci subito al secondo. Di che tonalità avete la pelle? Chiarissima con sottotono rosato o medio chiara dal sottotono neutro? Avete forse un sottotono dorato e la pelle media? Siete olivastre ma calde? Sì lo sto facendo apposta, per confondervi ehehehe!

Pensare ad una trousse-base

Non c’è bisogno di avere un arsenale di trucchi, per cominciare. Ma una prima piccola trousse di trucchi è indispensabile. Qui vi faccio vedere gli indispensabili per avere un Kit comunque completo, ma all’inizio non è affatto detto che debba esserlo: vi basterà avere ciò che vi serve per nascondere quello che volete nascondere e metter in evidenza ciò che preferite, per un look naturale ma che vi valorizzi.

Individuare cosa correggere e cosa mettere in risalto

A prescindere dalla propria tipologia di pelle e dai “problemi” che ne possono derivare, ognuna di noi avrà delle caratteristiche che preferirà nascondere e altre che preferirà mettere in luce. È tempo di capire il proprio viso!

Armatevi di specchio e, senza crudeltà verso voi stesse, ma con un occhio il più possibile obiettivo, cercate di capire cosa del nostro viso sentiamo ci caratterizzi al meglio e cosa, invece, vorremmo che il make-up nascondesse.

In caso di problemi di pelle più delicati, si consiglia di visitare il medico, la salute e il corpo è uno solo, non possiamo lasciare che si danneggi. Forse conosci il Centro medico San Luca, specialisti in salute e cura della pelle.


Abbiamo altri consigli per te

Iscriviti alla nostra newsletter!

Lascia un commento