Al momento stai visualizzando Puig è pronta per la quotazione in Borsa nel 2024

Puig è pronta per la quotazione in Borsa nel 2024

Puig sta preparando l’entrata in Borsa per il 2024. Il gruppo spagnolo, proprietario di Carolina Herrera, RabanneCharlotte Tilbury, sta pensando di quotarsi con una valutazione stimata sugli 8 miliardi di euro, “anche se tutto dipenderà dalle condizioni di mercato in quel momento”, secondo un rapporto del quotidiano spagnolo Expansion. In particolare, la società ha assunto i servizi di Goldman Sachs e JP Morgan come coordinatori globali per il suo debutto sul mercato azionario. Il giornale spiega che l’assunzione di queste banche di investimento arriva quattro mesi dopo che il gruppo family-owned ha riorganizzato la sua struttura aziendale per consolidare tutte le sue attività sotto una società per azioni (Puig Brands SA).

La notizia arriva mentre il mercato delle offerte pubbliche iniziali (IPO) riprende a seguito di una prolungata siccità causata dall’inasprimento della politica monetaria dopo anni di prestiti a basso costo e l’invasione russa dell’Ucraina. Il miglioramento del sentiment del mercato nei confronti delle nuove azioni, unito a una maggiore visibilità sui tassi di interesse, ha incoraggiato alcune imprese europee negli ultimi mesi a diventare pubbliche, come il gruppo svizzero per la cura della pelle Galderma ,la società di beauty e tech Oddity e anche il gruppo Coty già quotato a New York sta valutando una seconda quotazione alla Borsa di Parigi.

Puig, con sede a Barcellona, ha visto le vendite salire del 40% a 3,6 miliardi di euro l’anno scorso e ha dichiarato lo scorso marzo che prevede di raggiungere 4,5 miliardi di euro di vendite entro il 2025.

[amazon bestseller=”fondotinta anti-age” items=”6″ grid=”3″]

Lascia un commento